h1

Di pane e amore non si vive

giugno 13, 2008

Lei è una delle persone più importanti della mia vita. Probabilmente la più distante eppure la più vicina, quella per cui devo impegnarmi di più per tenere saldo il nostro rapporto. E ne vale la pena, ogni minuto.

Mi manchi ogni giorno un po’, Cry. Oggi particolarmente: è uno di quei giorni in cui saresti andata al lago a dormire su un prato o su una panchina, o a prendere il sole per quei 2 minuti che ti bastano a lasciarti il segno. In cui saresti arrivata a lezione di coro bella come un fiore, con qualche nuova maglietta assurda plissettata viola con inserti di canguri arancioni di feltro. E poi il Mario ti avrebbe detto “ma che bella maglietta, Crystal” e tu avresti fatto quel sorriso sbilenco guardando a terra e toccandoti il naso.

Insomma, vorrei che fossi qui e non in montagna a spassartela tra un alpinista, un barista e un gelato al tamarindo. Egoista, come sempre. Non mi smento mai.

One comment

  1. love, me piange, cretina.



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: